Owncloud: KDE sociale anche in ufficio

Oggi vi voglio parlare di Owncloud. Non so se lo conoscete già, io ne sono rimasto affascinato. Praticamente Owncloud è un progetto KDE, quindi sviluppato dalla comunità, che ha come scopo principale lo sviluppo del “cloud desktop” anche in ambito open source. In particolare Owncloud ha come scopo principale quello di permettere all’utente di memorizzare dati in uno spazio condiviso tramite l’upload dal browser o grazie a webdav.

L’installazione e la configurazione su Mandriva sono molto semplici e non richiedono requisiti importanti (stiamo parlando comunque di un’applicazione che girerà su web). Quindi dovrete avere sul vostro pc un server LAMP funzionante (Linux+Apache+Mysql+Perl). Non è molto difficile configurare un piccolo serverino del genere e trovare i pacchetti giusti da installare sulla vostra distro. Molte distribuzioni hanno già i meta pacchetti già belli che pronti e con un semplice (su Mandriva) urpmi task-lamp avrete già il web-server Apache pronto all’uso e con un minimo di configurazione.

Ora scaricate il tarball di Owncloud da questo indirizzo. Scompattate l’archivio e piazzatelo nella directory www del vostro server Apache, in Mandriva andrà messa in /var/www/html/Owncloud. Ffffatto? Bene… 😀

Ora dal vostro browser di fiducia andate all’indirizzo localhost/Owncloud/index.php e seguite l’installazione di Owncloud. Non dovrete far altro che creare il vostro utente e l’utente amministrativo e in più stabilire i percorsi delle directory in cui si andranno a memorizzare i dati. Una volta finito di configurare il tutto, cioè dopo 4 nanosecondi, potete accedere all’interfaccia di login digitando l’indirizzo localhost/owncloud, inserite nome utente e password e vi ritroverete proiettati in Owncloud:

Da questa semplice interfaccia potete gestire il vostro cloud-spazio in cui memorizzare i vostri dati. Effettuando il login con le user amministrative si possono inserire n-mila utenti aggiuntivi e naturalmente gestire lo spazio dati disponibile per ogni utente owncloud:

Che dire altro di questo progetto KDE!! Niente se non grande!!! Io lo sto usando anche nel mio gruppo di lavoro per gestire il trasferimento della  mole di dati sui due server che gestisco, tra report giornalieri che vengono “uplodati” da qualsiasi postazione remota accedendo da web e senza dover usare altre risorse sui client, sino ad arrivare alla possibilità di organizzare i vari software del repository locale in modo da potervi accedere in ogni momento. Molto comodo e reattivo e non è neanche esoso di risorse, anzi. Se volete avere altre notizie, potete consultare questo indirizzo.

Bye!!


Leave a Reply

Your email address will not be published.